logo communitè esteso

Innovazione tecnologica per i beni culturali

prev next
  • ftiinvisibili2
  • ftiinvisibili1

Beni Invisibili | Fondazione Telecom Italia

Fondazione Telecom Italia ha individuato in questi anni, tra i suoi obiettivi, la valorizzazione del patrimonio storico-artistico del Paese.
In quest’ambito, con il contributo di alcuni esponenti del mondo della conservazione, della valorizzazione e della comunicazione dei beni culturali, FTI ha identificato nei “beni culturali invisibili” l’area d’interesse sulla quale focalizzare i propri interventi.
L’espressione “bene culturale invisibile” si può declinare in vari modi partendo dall’arte invisibile che giace nei depositi dei musei italiani, un patrimonio artistico di cui difficilmente il pubblico può fruire, ma può anche riguardare un cosiddetto “bene minore” non sufficientemente visibile all’interno della dimensione locale di riferimento e che invece potrebbe diventare, con un opportuno progetto di rilancio e valorizzazione, un elemento attrattivo per l’economia e il turismo locale.
La nozione può estendersi non solo ad oggetti e luoghi, ma a quel genere particolare di “beni invisibili” che sono le tradizioni di conoscenze, competenze, abilità, tecniche, che in Italia sono così diffuse e stratificate, e al tempo stesso così fragili, così a rischio di declino, decadimento, estinzione. Tradizioni che sono quasi sempre trasmesse in “lignaggi” da maestro ad allievo, da esperto ad apprendista, in un rapporto diretto tra esseri umani, che è il solo che può trasmettere la sofisticazione e la sottigliezza di certe conoscenze.

Communitè per questo bando è stata al fianco nella compilazione di un importante archivio fotografico romano!

categoryBeni Culturali, Creatività, Innovazione